Di Maio: “soluzione in Libia è un dovere morale, grande attenzione al Fezzan”

Di Vanessa Tomassini.

Il ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha spiegato che l’unica via per uscire dal conflitto consiste nel perseguire la soluzione della crisi attraverso il dialogo, ma allo stesso tempo sollecitando nuove pulsioni di partecipazione come, ad esempio, chiamando in causa le imprese italiane.

Il nuovo titolare della Farnesina ha anticipato inoltre che l’Italia intende dare grande attenzione alla regione meridionale del Fezzan, spesso marginalizzata nella dialettica libica e dimenticata dai decisori locali. Di Maio ha poi aggiunto che “il primo obiettivo è la de-escaltion del conflitto; il secondo è riavviare il processo politico a guida Onu”. Per quanto riguarda le elezioni, ha sottolineato che “si tratta di un obiettivo che spetta solo ai libici delineare. Trovare una soluzione alla crisi libica è un dovere morale e impegno politico di questo Governo”

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: