EAU: liberati i 4 lavoratori stranieri in coordinamento con il Libyan National Army

L’agenzia di stampa degli Emirati Arabi Uniti Wam ha annunciato giovedì la liberazione di 4 cittadini stranieri sequestrati da oltre un anno in Libia. I lavoratori filippini e della Corea del sud sono stati trasferiti ad Abu Dhabi prima di ripartire per il loro paese. La loro liberazione è il risultato di un grande sforzo da parte degli Emirati Arabi Uniti, in collaborazione e coordinamento con il Libyan National Army guidato dal feldmaresciallo Khalifa Belqasim Haftar. Una dichiarazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha confermato che i quattro stati sequestrati lo scorso anno da parte di gruppi armati mentre lavoravano come ingegneri civili in un impianto di dissalazione dell’acqua  nella regione occidentale della Libia. Il ministero ha aggiunto che, in risposta alla domanda di assistenza da parte degli Stati delle Filippine e della Corea del Sud, gli Emirati Arabi Uniti hanno comunicato con le forze armate libiche, lavorando incessantemente per garantire il loro rilascio e la loro sicurezza. La notizia rappresenta un messaggio importante e positivo, confermando la priorità di ridurre le pratiche criminali svolte da gruppi armati che non esitano a detenere civili senza il minimo riguardo per le convenzioni e le norme internazionali, e senza preoccuparsi del fatto che queste persone stessero lavorando per il beneficio delle istituzioni che servono la Libia ed il suo popolo.

 

 

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: