Giovani Tuareg lanciano un’iniziativa per fermare la guerra in Libia

Di Vanessa Tomassini.

Un gruppo di giovani Tuareg, membri del Consiglio Sociale della tribù Tuareg con sede ad Aubari, ha lanciato un’iniziativa per il raggiungimento della pace in Libia. In una dichiarazione rilasciata sabato 8 febbraio, il gruppo riafferma che “la soluzione militare non è una soluzione”.

Il testo indica che questa iniziativa è costituita dai seguenti punti:

  1. Accoglie con favore il cessate il fuoco,
  2. Dialogo intra-libico,
  3. Esclusione di tutti i partiti politici dal dialogo che si svolgerà nei prossimi giorni,
  4. Accoglie con favore gli sforzi dell’inviato delle Nazioni Unite, Ghassan Salamé, per i risultati della Conferenza di Berlino;
  5. Formazione di un Governo di unità nazionale;
  6. Riapertura dei porti petroliferi per attivare la giustizia di transizione e la riconciliazione globale,
  7. Istituzione di un meccanismo urgente per compensare le persone colpite dalla guerra e curare i feriti.

Il Consiglio giovanile Tuareg, in conclusione, afferma che “le nostre mani sono estese a tutte le iniziative nazionali volte a fermare la guerra e salvare il paese dalla divisione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: