Netanyahu ad Atene mette fine ai sogni di Erdogan e Serraj nel Mediterraneo

Di Ali Ahmed.

Dopo le crescenti tensioni con la Turchia, in seguito all’accordo del mese scorso con la Libia, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è arrivato giovedì ad Atene. Prima di decollare, Netanyahu ha dichiarato di essere diretto per un incontro “molto importante” con i leader di Grecia e Cipro. “Abbiamo formato un’alleanza mediterranea di enorme importanza per il futuro energetico di Israele e per la stabilità regionale”.

Il vertice trilaterale mette fine ai sogni del principe del terrorismo, Recep Tayyp Erdogan, attraverso la costruzione del gasdotto EastMed che porterà il gas naturale israeliano e cipriota sul mercato europeo attraverso la Grecia, attraversando l’area di competenza creata da Erdogan e il Governo fantoccio di Fayez al-Serraj. La Grecia si prepara a ricevere anche il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il cui arrivo ad Atene è previsto per il prossimo 7 gennaio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: