Preparativi tra Grecia ed Egitto per bloccare l’accesso turco in Libia

Grecia ed Egitto si stanno preparando ad assediare la Turchia via aerea e via mare, nell’Egeo e nel Mediterraneo orientale, per impedire l’intervento di Ankara in Libia, dopo la conferma dei rapporti afferenti l’invio di ribelli siriani in Libia. Secondo il sito “Pentapostagma“, sottomarini egiziani si starebbero muovendo tra Creta e Libia nelle ultime ore, sottolineando che non si tratterebbe di attività di addestramento, ma di monitoraggio di eventuali movimenti turchi verso la Libia.

Il sito, citando l’analista di difesa militare indipendente Babak Tagvai, afferma che Ankara si stava preparando a colpire siti militari appartenenti all’esercito nazionale (LNA) sotto il comando del feldamaressciallo Khalifa Haftar, ma che le operazioni sarebbero state impedite dal sorvolo dell’area da parte di Cairo ed Atene. Ankara avrebbe dovuto attaccare le basi di Watiyah, Benina e Tobruk, con velivoli F16c che hanno visto chiuso lo spazio aereo dall’Areonautica militare ellenica e dall’aviazione egiziana.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: