Kais Saied: “La Tunisia rifiuta alcuna alleanza o schieramento in Libia”

Di Vanessa Tomassini.

TUNISI, 26 dicembre – Parla chiaro il presidente della Repubblica tunisina, Kais Saied, commentando i recenti rapporti dei media locali e le dichiarazioni di alcuni leader libici che hanno lasciato intendere un presunto schieramento Tripoli, Tunisi, Ankara, Doha. “La Tunisia non accetterà di essere parte di alcuna alleanza o schieramento” ha detto il presidente tunisino in un video, seguito da una comunicazione ufficiale del palazzo di Cartagine.

Il giorno dopo la visita non annunciata del presidente turco Recep Tayyip Erdogan a Tunisi, si sono sollevate diverse reazioni critiche da parte di vari partiti politici locali, compreso il sindacato dei lavoratori Ugtt. La nota sottolinea che “le false affermazioni, interpretazioni e accuse che si sono susseguite da ieri sono dovute a incomprensioni e giudizi errati, o che provengono dalle stesse fonti che hanno costantemente diffuso calunnie e distorto notizie”.

Kais Saied ha ribadito di attenersi ai principi di sovranità, indipendenza e alla libertà di decisione della Tunisia, che non possono essere oggetto di offerte o discussioni. Il comunicato conclude affermando che la Tunisia “non ha, né avrà alcuna intenzione di concludere un’alleanza o di schierarsi”. La Tunisia ha dimostrato di voler svolgere un ruolo positivo, offrendo i suoi buon uffici per mediare tra le parti, affinché i libici possano trovare una soluzione alla crisi ed evitare lo scontro armato. Tunisia ed Algeria erano state escluse in un primo momento dalla Conferenza di Berlino che mira al raggiungimento di una posizione condivisa da parte della comunità internazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: