Guerra a Tripoli. LNA si ritira da Gharian

Di Vanessa Tomassini.

Il Libyan National Army (LNA), sotto l’egida del fieldmaresciallo Khalifa Haftar, è stato costretto a retrocedere e ad abbandonare la città di Gharian, 80 km a sud di Tripoli, mercoledì. AlMundir al-Khartushi, portavoce della 73ma brigata di Fanteria ha spiegato che le forze armate sono state costrette a ritirarsi per evitare scontri nel centro abitato, sottolineando che i battaglioni dell’LNA si trovano ora a sud della città e si stanno riorganizzando in attesa di nuovi ordini, dopo l’offensiva dei gruppi armati del Governo di Accordo Nazionale. Fonti locali hanno riportato che un certo numero di cittadini, stanchi del conflitto prolungato e dei mancati progressi da parte dell’esercito di Haftar, si è schierato dalla parte del GNA. Mentre per l’esercito si trattrebbe di cellule terroristiche dormienti e bande criminali. Il portavoce del comando generale delL’LNA sostiene che le aree a sud di Tripoli restano sotto il controllo dell’esercito. Va ricordato che le operazioni militari in e intorno a Tripoli sono iniziate lo scorso 4 aprile, causando centinaia di morti e feriti, e costringendo migliaia di persone ad abbandonare le proprie abitazioni.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: