Bande ciadiane attaccano Tragan

Di Ali Ahmed.

Giovedì mattina gruppi armati dell’oposizione ciadiana hanno attaccato il quartier generale della decima brigata affiliata al Libyan National Army a Tragan (o Taraghin), a 140 km a sud di Sabha, nel profondo Fezzan. Fonti sul posto hanno riferito che gli scontri si sono potratti fino al pomeriggio tra i membri della brigata e gli aggressori ciadiani. Almeno 6 persone sarebbero state ferite e le stesse fonti riferiscono che alcuni civili sarebbero stati rapiti, mentre un militare sarebbe rimasto ucciso. In serata, il portavoce del Sabha Medical Center, Osama al-Wafi, ha riferito che la situazione si era tranquillizzata e che la base era sotto controllo delle forze dell’esercito libico. In particolare al-Wafi parlando ai microfoni del canale 218TV si è detto sorpreso che non ci fosse nessuno a protezione del quartier generale ed ha invitato i consigli sociali e tutte le tribù ad essere uniti contro queste bande.

 

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: