Tutti i dettagli della visita di Haftar a Mosca

Di Ali Ahmed.

Il maresciallo Khalifa Haftar, capo del Libyan National Army, l’esercito orientale che ha il suo quartier generale in Al-Raima vicino Bengasi, si è recato mercoledì a Mosca accompagnato da una delegazione di alti ufficiali. Durante la missione, Haftar ha incontrato il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, con il quale ha discusso importanti questioni di sicurezza, in particolare in Medio Oriente e Nord Africa, così come della lotta al terrorismo internazionale e delle modalità per risolvere la crisi libica.

45583902_2226247234282734_2089362161980669952_o

La visita al Cremilino segue quella di una delegazione delle forze armate libiche all’Unione Africana in Addis Abeba con il commissario per la pace e la sicurezza Ismail Chergui, durante la quale sarebbe stata affrontata la visione futura del Comando Generale dell’esercito. Haftar ha già affermato il suo ruolo come capo supremo dell’esercito durante i meeting al Cairo con gli ufficiali della regione occidentale e diversi attori stanno cercando di comprendere le modalità con cui l’esercito possa rispondere in futuro all’autorità politica, ipotesi che al momento risulta al quanto improbabile visto che il Governo di Fayez al-Serraj sembra avere le ore contate per via degli accordi raggiunti tra Camera ed Alto Consiglio di Stato.

45661528_2226247094282748_5188880840771239936_o

Nel frattempo l’esercito libico è ancora impegnato nella lotta contro il terrorismo nella città di Derna, dove proprio oggi un ufficiale dell’unità investigativa è morto per via di una borsa esplosiva, nei pressi della scuola elementare Abdel Moneim Riad. Proseguono inoltre le operazioni securitarie nella regione meridionale, vero e proprio terreno di scontro regionale. Si ricorderà, infine, che di recente il Libyan National Army ha anche arrestato il leader egiziano di al-Qaeda, Hisnam al-Ashnawi, che avrebbe fornito numerose informazioni sulle cellule terroristiche in Libia e sulle modalità di finanziamento, che sarebbero state condivise con i principali alleati dell’esercito, Mosca appunto ed il Cairo. Nonostante diversi rumors, sembrerebbe confermata invece la partecipazione del maresciallo alla Conferenza per la Libia che si terrà a Palermo il 12 e 13 novembre.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: