Camera dei Rappresentanti: “Il popolo libico potrà dire sì o no sulla costituzione”

Di Ali Ahmed.

Lunedì la Camera dei Rappresentanti, il parlamento legittimo con base a Tobruk, ha approvato la legge sul referendum costituzionale con il voto favorevole di 135 membri, allineandosi con il voto della precedente sessioneL’emendamento all’articolo 30 della dichiarazione costituzionale  prevede la divisione della Libia in tre centri elettorali, Fezzan, Tripoli e Barqha (Cirenaica), il quorum necessario per l’approvazione della Costituzione sarà del 50% + 1 dei votanti per ogni seggio.

Abdelsalam Nasiya, presidente della Commissione dialogo della Camera, più volte intervistato da Speciale Libia,  ha detto su Twitter che “dopo che la Camera ha fatto la sua parte, il popolo libico metterà fine a questo problema, votando sì o no alla costituzione”. Secondo il portavoce della Camera, i parlamentari avrebbero anche discusso la situazione a Tripoli, chiedendo a tutte le parti un immediato cessate il fuoco, nonchè lo scioglimento di tutti i gruppi armati nella capitale. La Camera formerà una commissione per comunicare con tutte le parti ed alleviare la sofferenza delle persone a Tripoli. Martedì, invece, è prevista una sessione parlamentare in cui l’on. Nasiya presenterà il suo rapporto riguardo il nuovo meccanismo per eleggere il Consiglio Presidenziale, attualmente guidato da Fayez al-Serraj, dopo l’incontro con il vice presidente dell’Alto Consiglio di Stato, Aghab Fozi.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: