Ahmed Maiteeq in visita a Roma

Di Vanessa Tomassini.

Il vice-presidente del Consiglio del Governo di Accordo Nazionale, Ahmed Maiteeq, è volato a Roma venerdì per una serie di incontri istituzionali. La sua ultima visita nella capitale era avvenuta lo scorso 6 luglio, quando aveva tenuto una conferenza stampa congiunta col ministro degli Interni italiano Matteo Salvini, incentrata sul problema dell’immigrazione clandestina. Al mattino il vice premier libico è stato ricevuto alla Farnesina dal ministro per gli Affari Esteri, Ezio Moavero Milanesi, con il quale ha discusso gli ultimi sviluppi della scena politica libica, soffermandosi sulla situazione a Tripoli. Il ministro Milanesi ha visitato il maresciallo Khalifa Haftar a Bengasi il 10 settembre per favorire un dialogo politico inclusivo nell’ottica di una reale riconciliazione nazionale, promosso dal Rappresentante speciale ONU, Ghassan Salamè.

IMG_20180915_092011
Il vice presidente libico Ahmed Maiteeq ed il Ministro della Difesa Elisabetta Tenta

Succesivamente, Maiteeq ha fatto visita al ministro della Difesa, Elisabetta Trenta a Palazzo Baracchini, la quale ha confermato pieno sostegno da parte dell’Italia al processo di pace intra-libico. L’Italia è presente in Libia attraverso l’ambasciata a Tripoli, riaperta a gennaio del 2017, l’ospedale da campo di Misurata che fornisce cure e assistenza ai feriti, nonchè attraverso la missione navale che sta fornendo aiuto e training alla Marina e alla Guardia costiera libica, aiutandole a rimettersi in piedi e a rafforzare la propria capacità di esercizio della sovranità libica. Il ministro Trenta era stata a Tripoli lo scorso 24 luglio. La missione in Italia di Ahmed Maiteeq  segue quella del premier Fayez al-Serraj a Tunisi dove il giorno prima ha incontrato gli ufficiali americani del comando statunitense in Africa (AFRICOM) e la nuova ambasciatrice francese a Tripoli, Beatrice Le Fraper Du Hellen.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: