Di Vanessa Tomassini.

Migliaia di utenti libici del social network più utilizzato al mondo, Facebook, si sono allarmati per non riuscire più a visualizzare le pagine preferite ed i profili dei loro amici. Il blocco si è verificato proprio nel momento in cui Tripoli è ostaggio di feroci scontri tra milizie che hanno causato la scorsa settimana 47 morti e 129 feriti, secondo il comunicato di domenica del Ministero della Salute del Governo di Accordo Nazionale.

Inevitabilmente la colpa è ricaduta anche questa volta su Fayez al-Serraj, accusato di voler oscurare Facebook per impedire la diffusione di notizie false. In realtà si tratterebbe di un problema tecnico, secondo la compagnia Libya Telecom & Tecnology infatti, i dispositivi non riuscirebbero a collegarsi correttamente al server internazionale.

Presto i libici potranno tornare a navigare normalmente, a meno che il governo non decida seriamente di oscurare il servizio per via delle fake-news che creano ulteriore divisione. Qualcuno non sembra preoccupato affatto dal problema, trovando più fastidiosa l’assenza di elettricità che si prolunga per intere giornate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...