Di Vanessa Tomassini.

La Marina libica ha annunciato domenica pomeriggio che l’unità Talil della Guardia Costiera Libica, ha tratto in salvo 60 migranti ad ovest della raffineria di Zawiya. Si tratterebbe di 37 uomini, 19 donne e 4 bambini, che erano a bordo di un gommone che si è rovesciato a largo delle coste libiche, a circa 7 miglia a nord della città di Sorman. I migranti  africani, di diverse nazionalità, sono stati riportati a terra al porto di Tripoli questa mattina poco dopo le 11,00, una volta identificati e dopo aver ricevuto le cure necessarie, sono stati consegnati all’autorità per il controllo dell’immigrazione clandestina.

Venerdì la nave Acquarius, gestita da Sos Mediterranee e Medici Senza Frontiere, ha dichiarato di aver recuperato 141 persone in due operazioni di ricerca e soccorso in acque internazionali di fronte a Tripoli. Si ricorderà che la nave umanitaria è tornata operativa al largo della Libia dal primo agosto dopo essere stata ancorata al porto di Marsiglia dallo scorso 26 giugno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...