Esercito: “Ucciso un importante terrorista della Shura di Derna”

Gli uomini dell’esercito orientale, sotto l’egida del maresciallo Khalifa Haftar, impegnati a ristabilire la sicurezza nella città di Derna, hanno rivelato che un importante terrorista della Shura di Derna sarebbe rimasto ucciso durante gli scontri. Si tratterebbe di Amin al-Qabaili leader ed ufficiale militare del Consiglio della Shura di Derna, ben conosciuto sul posto per la sua abilità nel fabbricare esplosivi ed armi.

Secondo fonti militari, Amin al-Qabaili era a capo di un battaglione di islamisti che avevano occupato la zona sud occidentale di Dhar al-Hamr. Il terrorista, trentenne, era stato già arrestato dal collonnello Muammar Gheddafi ed imprigionato nel temutissimo carcere di Abu Selim, dal quale è riuscito a scappare nell’agosto del 2011.

Il Consiglio della Shura dei Mujaheddin di Derna, recentemente ribattezzato in Derna Security Forces, è una coalizione di milizie islamiste opposta a Daesh. Fu creata dall’ex membro del gruppo combattente islamico libico (LIFG), Salim Derby, il 12 dicembre 2014. Uno dei gruppi più estremisti che la costituisce è la Brigata dei Martiri di Abu Selim, di cui lo stesso al-Qabaili faceva parte. Il consiglio ha cercato di applicare a Derna la legge della Sharia con regole sociali fortemente radicali, sebbene chi ne fa parte non si riconosce nell’etichetta di movimento terrorista, il gruppo proponeva un identità statuale per la città, esattamente come Daesh. 

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: