Forze GNA: “ci prepariamo per attaccare Jufra e Sirte”

Le forze del Governo libico di Accordo Nazionale (GNA) si stanno preparando a combattere la battaglia finale a Sirte e Jufra. Ha dichiarato Mustafa al-Maji, portavoce del centro media dell’operazione Vulcano di Rabbia, la coalizione sotto il comando del Consiglio presidenziale di Tripoli.

Parlando ai microfoni del canale turco TRT, Al-Majei ha aggiunto: “Gli Emirati Arabi Uniti e l’Egitto sono i paesi più indignati dalla solida collaborazione tra il governo legittimo di Al-Wefaq e la Turchia”.

Commentando i raid alla base militare di al-Watiya, Al-Mujei ha affermato che il GNA è a conoscenza dell’identità dell’aereo straniero responsabile dell’attacco, che ha descritto come una flagrante violazione della sovranità libica, ma senza alcun valore militare.

In realtà, senza la riattivazione della base di al-Watiya, qualsiasi operazione a Sirte ed al-Jufra, sembrerebbe non poter avere alcun successo.

Sui media, intanto, domenica sono circolate le immagini dell’arrivo ad Istanbul dei feretri di personale militare turco e siriano. I media pro-Haftar hanno affermato che si tratterebbe di ufficiali di Ankara uccisi durante i raid alla base di al-Watiya, mentre media turchi e le truppe siriane sul campo hanno negato queste notizie, affermando che non ci sarebbero state perdite umane.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: