Il segretario generale della NATO ricorda alle parti di rispettare l’embargo verso la Libia

Il segretario generale Jens Stoltenberg ha avuto una conversazione telefonica con il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, su richiesta di Erdogan, giovedì 14 maggio 2020. L’organizzazione ha reso noto in un comunicato che i due hanno discusso degli sforzi in corso della NATO per sostenere gli alleati nella gestione della pandemia del coronavirus, COVID-19.

Il Segretario Generale ha elogiato la Turchia per il suo supporto con attrezzature mediche ad altri alleati e partner, in risposta alle richieste avanzate dal Centro di coordinamento della risposta alle catastrofi euro-atlantiche della NATO.

Stoltenberg ha sottolineato che in questo momento difficile, è ancora più importante che mai dimostrare solidarietà tra gli alleati e che la NATO continuerà ad adottare tutte le misure per garantire la loro difesa collettiva. Le discussioni si sono poi concentrate sulla situazione in Libia.

Il segretario generale Stoltenberg ha sottolineato che la posizione della NATO rimane coerente. Come affermato dai Capi di Stato e di governo della NATO al vertice di Bruxelles del 2018, la NATO è pronta ad aiutare la Libia nell’area della costruzione di istituzioni di difesa e sicurezza, in risposta alla richiesta del Primo Ministro del Governo di Accordo Nazionale (GNA) di assisterlo a rafforzare le sue istituzioni di sicurezza.

Qualsiasi assistenza della NATO alla Libia terrà conto delle condizioni politiche e di sicurezza e verrebbe fornita in piena complementarietà e in stretto coordinamento con altri sforzi internazionali, compresi quelli delle Nazioni Unite e dell’UE.

Il segretario generale ha inoltre invitato tutte le parti a rispettare l’embargo sulle armi delle Nazioni Unite, come ribadito alla conferenza internazionale di Berlino sulla Libia nel gennaio di quest’anno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: