Grecia convoca l’ambasciatore libico di Serraj

Di Ali Ahmed.

L’ambasciatore libico del Governo di Accordo Nazionale (GNA) ad Atene è stato convocato venerdì al Ministero degli Esteri ellenico dopo la firma di un memorandum d’Intesa in ambito marittimo tra il Consiglio presidenziale di Tripoli e il regime di Racep Tayyip Erdogan.

Secondo fonti diplomatiche di Atene ben informate, il ministro degli Esteri Nikos Dendias ha concesso al diplomatico libico fino a giovedì 5 dicembre per rivedere l’accordo marittimo firmato dal premier Fayez al-Serraj ad Ankara altrimenti la missione verrà espulsa.

L’accordo raggiunto è stato condannato immediatamente da Egitto, Grecia e Cipro sia perchè ritenuto incostituzionale, sia perchè l’intesa in ambito marittimo danneggerebbe la supremazia nazionale di Atene in quanto tra le coste turche e quelle libiche c’è la grande isola di Creta.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: