Serraj incontra l’ambasciatore USA a Londra

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Libia, Richard Norland e il Primo Ministro Fayez al-Sarraj, hanno tenuto un utile incontro a Londra, il 3 novembre, per discutere gli sforzi per porre fine al conflitto che si protrae da 7 mesi a Tripoli. L’ambasciatore Norland ha ribadito il sostegno degli Stati Uniti alla sovranità e all’integrità territoriale della Libia, tra il crescente coinvolgimento dei Governi stranieri e dei mercenari nel conflitto, e l’aumento delle vittime civili. Gli Stati Uniti – afferma una nota – si oppongono a questa escalation e si impegnano a lavorare con i partner libici e internazionali sotto la guida del rappresentante speciale del segretario generale delle Nazioni Unite, Ghassan Salamé, per spezzare questo ciclo distruttivo di attacco e contrattacco con potenziamento straniero che ha strappato la vita di molti libici innocenti.

Il conflitto ha dimostrato l’urgente necessità che tutte le parti libiche responsabili lavorino attraverso il processo politico per ripristinare la sicurezza nella Libia occidentale e incoraggiare forti riforme economiche per garantire un futuro più prospero a tutti i libici. Su richiesta della Libia – prosegue il comunicato – l’Ambasciata degli Stati Uniti è pronta a prestare il suo pieno sostegno a questo dialogo politico libico. A questo proposito, l’ambasciatore Norland ha anche sottolineato che il conflitto in corso mina la guerra congiunta USA-Libia contro il terrorismo e danneggia le prospettive di ripresa economica nel Paese nordafricano.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: