Tripoli. Liberati i migranti dal centro di Abu Slim

Di Vanessa Tomassini.

Oggi pomeriggio la cosidetta autorità anti-immigrazione illegale ha rilasciato 612 persone dal centro di detenzione di Abu Slim alle porte di Tripoli. Il centro è controllato dalla milizia Gnewa di Abdul Ghani al-Kikli, meglio nota come la central security di Abu Slim affiliata al Ministero dell’Interno del Governo libico di Accordo Nazionale sostenuto dalle Nazioni Unite.

Nostre fonti, vicine al gruppo, hanno detto che l’ordine di rilasciare i migranti è stato impartito da Abdul Ghani al-Kikli per timore che il centro venga bombardato dal Libyan National Army (LNA) del feldmaresciallo Khalifa Haftar che sta conducendo le operazioni per liberare Tripoli dalle milizie e dai terroristi dal 4 aprile scorso. La prigione di Abu Slim potrebbe essere soggetta a bombardamenti indiscriminati in quanto vicino alle aree di ingaggio.

La notizia è stata confermata da un tweet dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). I migranti si starebbero dirigendo verso il Gathering and Departure Facility (GDF) in Tripoli gestito dalle Nazioni Unite e dai suoi partner locali, che non è preparato nè in grado di ricevere un così elevato numero di persone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: