Ambasciata USA in Libia commemora l’11 settembre

Di Vanessa Tomassini.

“Oggi facciamo una pausa per ricordare le 2.977 persone che sono morte l’11 settembre 2001. Riflettiamo solennemente sulle vite perse e onoriamo i nostri coraggiosi primi soccorritori dediti ad aiutare gli altri”. Apre così l’Ambasciata degli Stati Uniti in Libia il lungo post sulla sua pagina Facebook per commemorare la doppiamente triste data dell’11 settembre.

“Stiamo anche piangendo la perdita della nostra ex ambasciata degli Stati Uniti in Libia, dell’ambasciatore Christopher Stevens, Sean Smith, Tyrone Woods e Glen Doherty, tragicamente uccisi a Bengasi tra l’11 e il 12 settembre 2012. Apprezziamo la stretta collaborazione con i nostri partner libici per garantire giustizia per questi patrioti americani. Nello stesso spirito, piangiamo per la perdita di così tante vite libiche perse nella violenza che il paese ha subito dal 2011”.

Gli Stati Uniti continueranno a “rendere omaggio all’eredità dell’ambasciatore Stevens collaborando con i partner libici e internazionali per porre fine alla violenza, ristabilire la mediazione politica delle Nazioni Unite e sostenere tutti i libici nella lotta per un futuro pacifico, stabile e prospero”. L’ambasciatore americano Norland ha anche chiesto al collega italiano Giuseppe Buccino il quale conosceva e aveva lavorato da vicino con Stevens di ricordarlo, ringraziando l’Italia per il suo ruolo cruciale nel promuovere una soluzione al conflitto in Libia.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: