Guerra a Tripoli, 691 morti e 4012 feriti

La guerra nei sobborghi a sud di Tripoli, tra il Libyan National Army (LNA) e la coalizione di forze armate del Governo di Accordo Nazionale (GNA), continua ininterrottamente dal 4 aprile. Secondo gli ultimi rapporti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il bilancio delle vittime dall’inizio del conflitto è salito a 691 morti, di cui 41 civili, e 4012 feriti, compresi 135 civili. L’organizzazione ha dichiarato inoltre nei giorni scorsi che le sue 4 squadre, composte da medici e paramedici, ha condotto almeno 820 interventi chirurgici. Va ricordato che, per via dei combattimenti, quasi 100mila persone sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: