Dettagli sul pilota portoghese catturato dal Libyan National Army

Di Vanessa Tomassini.

Il quotidiano libico al Marsad ha pubblicato un video che ritrae il pilota portoghese catturato dal Libyan National Army, guidato dal maresciallo Khalifa Haftar, dopo l’abbattimento di un’areo descritto dalle fonti sul posto come appartenente all’aviazione di Misurata. Nel video il prigioniero afferma di chiamarsi Jimmi Reesa, di avere 29 anni e provenire dal Portogallo. Quando i militari gli chiedono cosa stesse facendo in Libia, il giovane risponde: “quello che viene richiesto, distruggere strade e ponti”. Il prigioniero afferma di lavorare per un contractor civile, al-Hadi, e di non conoscere il suo cognome. Intanto i colleghi del quotidiano Observador, ci hanno confermato che il Ministro della Difesa portoghese sta cercando di raccogliere maggiori informazioni su quanto accaduto.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: