Haftar: “I libici hanno diritto a godere delle proprie risorse”

Di Ali Ahmed.

L’inviato speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite in Libia, Ghassan Salamé, ha accusato l’élite politica di sperperare le risorse del popolo libico ignorando i cittadini poveri e infelici in un paese ricco di petrolio. “E’ triste vederli prendere in consegna la ricchezza, investirla all’estero e dedicarsi nel riciclaggio di denaro sporco”. Ha tuonato Salamé, parlando ai microfoni di al-Jazeera mercoledì. A tal proposito il maresciallo Khalifa Haftar, a capo dell’esercito orientale che controlla oltre il 60% del territorio libico, ha affermato durante una visita degli Ambasciatori dell’Unione Europea che i libici hanno diritto ad una vita migliore, dopo anni di sofferenze. Haftar ha spiegato che la Libia ha una grande ricchezza che deve essere investita e goduta dal popolo libico. Il capo del Libyan National Army ha confermato il suo sostegno a tutti gli sforzi rivolti ad alleviare le sofferenze dei libici, attraverso la creazione di uno Stato che permetta al Paese nordafricano di uscire dallo stallo attuale.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: