Serraj ed Haftar sono d’accordo

Di Vanessa Tomassini.

Come anticipato da Speciale Libia, il primo ministro del Governo di Accordo Nazionale Fayez al-Serraj, ed il capo del Libyan National Army, Khalifa Haftar, si sono incontrati nei giorni scorsi ad Abu Dhabi. L’incontro, avvenuto in un clima di segretezza, è stato in un primo momento smentito da entrambe le parti, per non destabilizzare ulteriormente il già precario equilibro, nonchè per ragioni di sicurezza. Lo stesso era avvenuto durante la conferenza di Palermo lo scorso novembre, la cui partecipazione del feldmaresciallo fu in discussione fino all’ultimo momento. Durante l’incontro, facilitato dal Governo degli Emirati Arabi Uniti e dalla Missione di Supporto delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL), Serraj ed Haftar hanno convenuto con il presidente della National Oil Corporation (NOC), Mustafa Sanalla, le condizioni necessarie per sollevare lo stato di emergenza dal campo di el-Sharara, nonchè per condurre le elezioni parlamentari e presidenziali che consentiranno al Paese di uscire dallo stallo attuale. Serraj ed Haftar, il cui esercito controlla quasi l’80% del territorio libico dopo essere stato accolto nella regione meridionale, hanno confermato il loro impegno a rispettare la volontà del popolo libico che sceglierà i propri rappresentanti attraverso il voto, in seguito allo svolgimento della Conferenza nazionale di riconciliazione in programma per la fine di Marzo. Il meeting conferma gli ampi contatti ed il coordinamento tra il Governo di Tripoli e quello ad-interim di al-Beida, in particolare nel settore della sicurezza e della salute.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: