Trump estende lo stato di emergenza sui beni libici in America un altro anno

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato la continuazione dello stato di emergenza imposto dalla Casa Bianca nei confronti della Libia il 25 febbraio 2011, per affrontare la straordinaria minaccia alla sicurezza e alla politica estera nazionale. L’inquilino della Casa Bianca ha dichiarato che la situazione in Libia continua ad essere una minaccia per gli Stati Uniti, ed è necessario estendere le misure di emergenza atte a tutelare i beni libici sottratti alla famiglia Gheddafi e i loro partner. Trump ha ordinato l’estensione dello stato di emergenza per un altro anno, fino al 25 febbraio 2020, in base al diritto internazionale, affinchè venga evitato l’utilizzo dei beni libici nei conflitti protratti contro i civili in Libia, causando il deterioramento della sicurezza da parte di soggetti che continuano ad impedire la riconciliazione nazionale.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: