UNSMIL sta lavorando alla conferenza nazionale con i comuni occidentali

Di Ali Ahmed.

L’inviato speciale delle Nazioni Unite in Libia, Ghassan Salamè, e l’incaricata per gli Affari Politici della Missione di Supporto delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL), Stephanie Williams, hanno tenuto giovedì una riunione con i rappresentanti dei comuni occidentali in preparazione della conferenza nazionale in programma per i prossimi mesi. La conferenza dovrebbe riunire ad un tavolo tutti gli attori libici e dovrebbe segnare una vera riconciliazione nazionale tra tutte le varie fazioni, compreso il vecchio regime. In un’intervista con Speciale Libia, l’ex inviato di Gheddafi al Cairo e capo del Fronte di Lotta Nazionale, Ahmed Gaddaf Al-Dam, aveva annunciato la partecipazione dei Gheddafi all’evento, anticipando che si dovrebbe tenere nel mese di marzo, contrariamente a  quanto emerso durante la conferenza di Palermo in cui si parlava delle prime settimane del 2019. La nuova esplosione di violenza a Tripoli, il lancio delle operazioni militari nel sud della Libia e la preoccupante situazione umanitaria nella città di Derna hanno sicuramente ritardato l’iniziativa che rappresenterà la svolta allo stallo e alla divisione politica libica. La data e il nome dei partecipanti non sono ancora sono stati annunciati, così come la città che ospiterà la conferenza. Fonti displomatiche avevano rivelato a Speciale Libia che la scelta potrebbe ricadere su Bani Walid, la città del distretto di Misurata, che ha ospitato di recente il Consiglio delle Tribù della Libia, ha avuto un ruolo fondamentale nel sedare gli scontri  tra gruppi armati a sud della capitale Tripoli nelle scorse settimane.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: