Il Consiglio dei Ministri tiene la sua seconda riunione ordinaria per il 2019

Il Consiglio dei Ministri del Governo di Accordo Nazionale ha tenuto mercoledì mattina la sua seconda riunione ordinaria per il 2019 nella capitale libica Tripoli, moderata dal presidente Fayez al-Sarraj, dai suoi vice Ahmed Maiteeq e Abdul Salam Kajman. Presenti anche i membri del Consiglio Ahmed Hamza e Amari Zayed, oltre agli altri ministri.
Dopo aver approvato l’ordine del giorno, il Consiglio ha passato in rassegna gli ultimi sviluppi della scena politica, le misure adottate per sostenere le istituzioni militari e di sicurezza nella regione meridionale, nonchè i progetti di sviluppo e le strutture di servizio. La riunione si è concentrata sull’adozione del bilancio dello Stato per il 2019 ed il budget per lo stesso anno, la cui elaborazione è giunta alla fase finale. Secondo una nota dell’ufficio informazioni di Serraj, il ministro della Pianificazione ha presentato una proposta per includere nel progetto di bilancio un piano tripartito relativo all’attuazione delle disposizioni che garantiranno l’attuazione di progetti che richiedono un periodo di tempo non superiore all’anno completo. Ahmed Maeteeq ha presentato una breve relazione sulla sua partecipazione alla nona sessione di dialogo economico tenutasi a Tunisi la scorsa settimana. Il Consiglio dei Ministri – si apprende dalla stessa nota – ha adottato una proposta per la riabilitazione, la formazione e ri-distribuzione dei dipendenti delle Petroleum Facility Guards, ha adottato l’accordo speciale sulla risoluzione del prestito concesso dallo Stato libico alla Repubblica di Guinea-Bissau.
Il ministro della Salute ha ricordato le disposizioni avviate per la fornitura di farmaci per combattere la Leishmaniosi, la malattia sarebbe al momento sotto controllo. In conclusione, Serraj ha invitato i partecipanti a destinare parte della prossima riunione per discutere la situazione del Sud in tutte le sue istanze.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: