Per il 2019 Sanalla chiede alla CBL un aumento salariale per i dipendenti del settore petrolifero

Di NOC, traduzione a cura di V. Tomassini.

Domenica il presidente della National Oil Corporation (NOC), Mustafa Sanalla, ha esaminato il bilancio del settore petrolifero e del gas libico del 2019 con il governatore della Banca Centrale della Libia (CBL), Sadiq al-Kabir. Le due parti hanno discusso dell’importanza di aumentare il budget di NOC dato l’investimento necessario per riparare le strutture danneggiate a causa dei recenti conflitti. Gli investimenti nel settore petrolifero genereranno entrate aggiuntive per il tesoro pubblico, influenzando positivamente l’economia del paese – soprattutto dato il recente successo della NOC nell’aumentare i livelli di produzione a 1,25 milioni di barili al giorno, nonostante le circostanze difficili.

Sanalla ha chiesto l’attuazione di un aumento salariale del 67% per tutti i lavoratori del settore petrolifero secondo il budget 2019, in adempimento della risoluzione 642, adottata il 27 ottobre 2013, emessa dopo gli sforzi del Consiglio di amministrazione di NOC in quel momento. Tuttavia, la risoluzione non è stata attuata a causa di un blocco su tutti gli aumenti salariali, inclusa questa decisione, ai sensi dell’articolo 29 della legge n. 13 del 2014, sull’adozione del bilancio generale per l’anno 2014, emanato dal Congresso Generale.

Il presidente della NOC ha sottolineato che i lavoratori del settore petrolifero sono modelli di riferimento nazionali e meritano un sincero apprezzamento per i loro sforzi e sacrifici nell’aumentare la produzione, ricostruendo in tal modo l’economia della Libia. Sanalla ha sottolineato che il miglioramento delle condizioni di vita dei lavoratori del settore petrolifero è una delle massime priorità del Consiglio e che si aspetta risultati tangibili nel quadro del bilancio 2019. Sono stati inoltre discussi il tasso di cambio e il suo impatto sulla produzione, la raffinazione, la produzione e i servizi del settore petrolifero.

Da parte sua, il governatore al-Kabir ha sottolineato il sostegno della CBL alla NOC come “l’unica fonte di reddito per il paese e la principale fonte di finanziamento per il tesoro”, sottolineando che la Banca Centrale continuerà a fornire tutte le forme di supporto alla NOC per superare le attuali difficoltà affrontate e migliorare le sue capacità tecniche nonchè per migliorare la capacità di produzione. All’incontro hanno partecipato membri del consiglio di NOC, Elamari M. Elamari ed Abulgasem Shengheer oltre ad un certo numero di direttori e manager di NOC e CBL.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: