Centinaia di migranti in fuga dal centro di detenzione Tarek al-Matar

Centinaia di migranti e rifugiati sono scappati dal centro di detenzione di Tarek al-Matar, lungo Airport Road dove in mattinata si sono susseguiti violenti scontri tra gruppi armati. Sulla strada i combattimenti hanno visto anche un’incendio, scaturito dalla perdita di gasolio di un carro armato nelle vicinanze dell’ex ambasciata americana, che tuttavia non è stata danneggiata. Le immagini e i video girati dalla gente del posto e dagli stessi migranti sono iniziati a circolare nelle prime ore di questo pomeriggio.

Il centro di detenzione gestito dalle autorità anti-immigrazione e dalle milizie del Governo di Accordo Nazionale era stato teatro di violenti scontri già da alcuni giorni ed avrebbe dovuto ospitare secondo un cenimento del Ministero dell’Interno circa 1800 migranti. Tra questi ci sarebbero diversi feriti, di cui almeno uno gravemente. I migranti e i rifugiati sono in attesa di un trasferimento ad un altro centro, non appena le condizioni di sicurezza lo permetteranno.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: