In un rapporto pubblicato oggi da Human Rights Watch, l’organizzazione per i diritti umani denuncia che le forze del Generale Khalifa Haftar hanno inizato operazioni aeree e terrestri per strappare la città di Derna da gruppi armati islamisti, mettendo in serio pericolo i civili. L’Esercito Nazionale Libico (LNA) sotto il comando di Haftar ha imposto un assedio alla città di 150.000 persone da agosto 2016, per cacciare il Dura Mujahideen Shura Council (DMSC), un gruppo armato con un’ideologia islamista che ha controllato Derna dopo l’estromissione dello Stato Islamico nell’aprile 2016. Il gruppo, guidato da Attia al-Shaeri, si è recentemente ribattezzato come Derna Security Force. Il 3 maggio, i combattenti della LNA hanno aperto un attacco a terra a sud della città, due residenti di Derna hanno riferito per telefono a Human Rights Watch.

“I residenti di Derna, che subiscono un assedio militare da quasi due anni, si preparano a una possibile battaglia per la loro città”, ha detto Hanan Salah , ricercatore senior in Medio Oriente e Nord Africa presso Human Rights Watch. “I comandanti anziani devono garantire che i combattenti sotto il loro comando adottino tutte le misure possibili per risparmiare i civili”.

Le truppe della LNA – prosegue il rapporto – gestiscono i posti di blocco, limitando gravemente la possibilità per i civili di uscire ed entrare in città. L’assedio sta causando un picco dei prezzi dei prodotti alimentari, con alcuni cibi sempre più scarsi, hanno detto i residenti di Derna, aggiungendo anche che la spazzatura si sta accumulando in varie aree, a causa delle restrizioni sul rifornimento di carburante nella cittàche impediscono alle autorità municipali di fornire adeguati servizi igienico-sanitari. Le leggi di guerra impongono a tutte le parti di consentire e facilitare il “passaggio rapido e senza impedimenti” degli aiuti umanitari ai civili colpiti, comprese le zone sotto assedio come Derna. Richiedono inoltre a tutte le parti in conflitto di consentire il passaggio libero e sicuro per i civili che desiderano fuggire. Human Rights Watch ha anche espresso preoccupazione per le modalità di detenzione dei prigionieri di guerra, sottoposti spesso ad esecuzioni sommarie extragiudiziali. Infine Human Rights Watch ha avvertito che le ostilità armate a Derna potrebbero portare a sfollamenti di massa di civili, che non potrebbero far ritorno alle loro case, com’è accaduto per migliaia di famiglie accusate di terrorismo dal 2014 anche in altre aree.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...