Gen. Mohamed Manfour: “nuovo Governo si adoperi per rimuovere sanzioni ONU alla Libia”

“La Libia non ha inimicizie o amicizie stabili, ma ha interessi permanenti.” Lo ha dichiarato il vice-comandante dell’aeronautica nelle forze armate arabe libiche, il generale Mohamed Ali Manfour, in seguito alla nomina di Fathi Bashagha a Primo Ministro designato da parte del Parlamento libico, la Camera dei Rappresentanti (HoR).

 Il vice-comandante, che vanta un master in Studi Strategici, ha auspicato pertanto che “il nuovo governo si adoperi prima di tutto per revocare le sanzioni delle Nazioni Unite alla Libia, restituire tutti i beni sequestrati e ritenere responsabili i ladri e coloro che hanno manomesso le capacità del Paese dopo aver unificato l’istituzione militare e attivato i servizi di sicurezza”. Secondo Al Manfour, una volta chiarito questo quadro, “il resto dei diritti verrà spontaneamente a sua volta”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: