Libia, un gioco pericoloso: le scelte controverse di al-Serraj e le proteste a Bengasi

L’Italia ha accolto con favore le raccomandazioni dei rappresentanti dei partiti libici che si sono riuniti a Montreux, in Svizzera, la scorsa settimana. Il ministero degli Esteri italiano ha affermato in una nota che le discussioni sono un passo nella giusta direzione alla luce del prossimo Forum del dialogo politico libico, aggiungendo che le raccomandazioni dei colloqui svizzeri contribuirebbero a creare le condizioni ideali per definire una rete istituzionale comune per un processo elettorale, che garantisca la rappresentanza di tutto il popolo libico e, soprattutto, la sovranità della Libia. Facilitato dal Center for Humanitarian Dialogue e alla presenza della Missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia (UNSMIL), l’incontro – che ha incluso diversi membri della Fratellanza Musulmana e nessun rappresentante della regione orientale- mirava a riprendere il corso del dialogo politico e a spingere per quella che i partecipanti all’unanimità hanno definito la “fase preparatoria per un soluzione completa”. I partecipanti hanno concordato all’unanimità di riferire le loro raccomandazioni dettagliate al Comitato di dialogo politico che si riunirà presto sotto gli auspici dell’UNSMIL.

Leggi l’intero rapporto su “Strumenti Politici“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: