Ministero della Difesa libico annuncia comitato paritetico per la cooperazione con l’Italia nel campo della medicina militare

Il Ministero della Difesa del Governo di Accordo Nazionale (GNA) con base a Tripoli ha annunciato l’istituzione di un comitato congiunto tra Libia e Italia per attivare la cooperazione nel campo della medicina militare.

In una nota il Ministero della Difesa libico ha rivealto un incontro di alto livello, lunedì a Tripoli, tra il Sottosegretario Salah El-Din Al-Nimroush, il Direttore dell’Ufficio per la Cooperazione Internazionale, il Direttore dell’Ufficio Legale, e l’Ambasciatore d’Italia in Libia, Giuseppe Buccino Grimaldi, accompagnato dall’addetto militare e alcuni funzionari dell’Ambasciata.

Il ministero della Difesa del GNA ha indicato che l’incontro “rientra nel quadro del rafforzamento della cooperazione bilaterale tra i ministeri della Difesa libico e italiano”. Ha spiegato che l’incontro “ha discusso come trarre vantaggio dall’esperienza medica italiana nel lavorare per contribuire allo sviluppo dell’Ospedale Militare Ali Omar Askar in Espeaa e dell’ospedale da campo di Misurata”, smentendo di fatto le voci dei giorni scorsi pubblicate da alcuni media nazionali italiani.

La nota di Tripoli ha aggiunto che l’incontro ha convenuto di istituire un comitato congiunto libico-italiano per discutere il meccanismo di attuazione delle proposte e discutere le modalità per attivare la cooperazione bilaterale congiunta nel campo della medicina militare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: