Mellitah Oil & Gas: i lavoratori contagiati in Libia dal COVID-19 sono stati isolati

La Mellitah Oil and Gas Company in Libia, joint venture tra l’italiana Eni e la libica NOC, ha confermato in una dichiarazione rilasciata venerdì che alcuni dipendenti della ditta Bonatti, impiegati nel complesso industriale di Mellitah, sono stati contagiati dal nuovo Coronavirus, COVID-19.

L’azienda ha chiarito che l’amministrazione generale è in continuo contatto con il dipartimento salute e sicurezza, attraverso un comitato di follow-up, incaricato di seguire e stabilire le misure preventive per evitare nuovi contagi.

Fouad Al-Ghanoudi, capo del comitato di follow-up, ha confermato che tutti i lavoratori risultati positivi al virus sono stati isolati e non presentano sintomi gravi, indicando che si tratta di lavoratori già nel complesso da oltre sei mesi. L’azienda ha annunciato inoltre che sono in corso preparativi per condurre test per tutti coloro che sono entrati in contatto con i contagiati in collaborazione con il Centro Medico Nazionale libico per il Controllo delle Malattie.

La circolare del comitato di follow-up afferma che il periodo di quarantena è in vigore da alcuni giorni per tutti coloro hanno avuto contatti con i lavoratori risultati positivi, classificabili come casi sospetti.

L’amministrazione ha affermato di seguire da vicino tutti gli eventi, facilitando tutte le procedure e fornendo il supporto necessario alla commissione competente, per il bene della salute, della sicurezza degli utenti e delle loro famiglie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: