Alarm Phone lancia l’allarme per 71 migranti partiti dalla Libia

L’organizzazione non governativa Alarm Phone ha lanciato una richiesta di aiuto sabato per 71 persone, tra cui donne e bambini, che si trovavano n difficoltà in zona SAR maltese. Alarm Phone, è un numero di contatto per i migranti che decidono di attraversare il Mediterraneo, un contatto di emergenza in supporto alle operazioni di salvataggio.

“Secondo le persone a bordo, il gommone si sta sgonfiando. Chiedono urgentemente aiuto! Abbiamo informato le autorità e chiediamo un rapido soccorso! Non lasciateli morire!”. Ha scritto ieri l’organizzazione attraverso il suo canale Twitter.

Sabato sera, dieci persone che erano su entrambi i lati dell’imbarcazione sono cadute in mare strappando parte del gommone, che ha iniziato ad imbarcare acqua. Secondo quanto riferito, il gruppo di migranti sarebbe riuscito a recuperare coloro che erano caduti in mare.

Il Times of Malta ha riportato oggi che le autorità maltesi non hanno completato un’operazione di salvataggio, aggiungendo che un’unità navale della Marina si è avvicinata all’imbarcazione in difficoltà per distribuire acqua alle persone a bordo. Secondo un volontario, Alarm Phone avrebbe perso il contatto con il gruppo domenica mattina.

“Abbiamo perso i contatti intorno alle 8:30 di domenica mattina con i migranti”, ha detto l’attivista evidenziando che non essendoci molto vento, la barca non si sarebbe dovuta muovere molto nelle ultime ore.

Un portavoce delle forze armate di Malta ha negato di avere informazioni sull’incidente, mentre la ONG afferma che le operazioni di salvataggio da parte delle autorità maltesi di solito avvengono a tarda notte e si concludono in poche ore. Dopo aver perso il contatto con i migranti a bordo, ora si teme per il destino dei migranti che potrebbero essere stati spinti nell’area di ricerca e salvataggio libica per essere riportati nell’inferno.

Nei giorni scorsi, in seguito all’uccisione di 3 migranti da parte delle milizie del Governo di Tripoli, le Nazioni Unite hanno ribadito alla Comunità internazionale che la Libia non è un porto sicuro.

Domenica pomeriggio Alarm Phone ha lanciato l’allarme per un’altra imbarcazione in difficoltà in acque maltesi. “Un’altra barca in pericolo nella zona SAR maltese! Nella tarda mattinata, AlarmPhone è stato contattato da 22 persone in fuga dalla Libia. Le autorità sono informate. Chiediamo al RCC di Malta di non ritardare ancora una volta i soccorsi ma di attivarli immediatamente!”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: