GECOL denuncia la chiusura di una valvola del gas della centrale di Zawiyah

La General Electricity Company della Libia (GECOL), ha confermato venerdì la manomissione della principale valvola del gas che alimenta le turbine della centrale di Zawiyah nell’ovest del Paese. La compagnia ha indicato che la chiusura della valvola da parte di ignoti ha causato la perdita di oltre 800 megawatt e un grave deficit nel soddisfare la domanda di energia elettrica nella regione e nel Fezzan.

La dichiarazione ha sottolineato che la vigilanza dei lavoratori nelle sale operative e di controllo ha impedito il collasso dell’intera rete durante l’arresto improvviso, considerato che il sistema risente già del blocco della valvola della linea del gas nell’area di Sidi Al-Sayeh a sud di Tripoli. La società elettrica ha fatto appello affinché si provveda celermente alla riapertura di entrambe le valvole per rimettere in servizio le unità di generazione in modo di garantire la stabilità della rete elettrica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: