Erdogan conferma l’uccisione di soldati turchi in Libia

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato oggi che un numero di soldati turchi sono stati uccisi in Libia. Dopo aver rivelato la presenza di combattenti siriani tra i membri della forza di addestramento del personale militare libico, Erdogan ha annunciato la morte di diversi suoi militari a Tripoli.

Rapporti non confermati hanno precedentemente indicato che 3 soldati di Ankara sarebbero stati uccisi nel bombardamento del porto di Tripoli da parte dell’esercito nazionale libico, poi trasportati ad Istanbul attraverso un volo del 20 febbraio dall’aeroporto di Mitiga. Erdogan ha dichiarato inoltre che se il suo Paese non interferisse in Siria, Libia, nel Mediterraneo ed in generale nella regione, il prezzo sarà in futuro molto più alto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: