Regno Unito modifica la proposta di risoluzione ONU: chiede il ritiro di mercenari

Di Vanessa Tomassini.

Tarda ad arrivare una risoluzione sul cessate il fuoco in Libia da parte del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il Regno Unito ha modificato la bozza di risoluzione presentata il 24 gennaio scorso aggiungendo un dettaglio che rischia di spaccare ulteriormente la posizione internazionale, la richiesta agli Stati membri di ritirare mercenari stranieri dalla Libia.

Il Regno Unito ha inviato venerdì un progetto di risoluzione modificato sulla Libia che afferma “esprime la preoccupazione per il crescente coinvolgimento dei mercenari in Libia”. La nuova bozza conferma gli impegni internazionali assunti a Berlino il 19 gennaio per rispettare l’embargo sulle armi imposto alla Libia dal 2011, compresa la cessazione di tutto il sostegno ai mercenari armati e il loro ritiro. Il testo chiede inoltre a tutti gli Stati membri di non intervenire nel conflitto o di adottare misure che lo aggravino.

AFP che cita fonti diplomatiche afferma che la Russia, tuttavia, era molto contraria a qualsiasi menzione di mercenari nella risoluzione, sottolineando che in questa fase non è stata fissata una data per la votazione del testo. Come anticipato, la prima versione del progetto di risoluzione britannico non faceva menzione dei combattenti stranieri armati. Giovedì, l’inviato delle Nazioni Unite, Ghassan Salamé, aveva accusato stranieri “senza scrupoli” di continuare a violare l’embargo fomentando il conflitto a discapito del popolo libico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: