La sicurezza Interna impedisce ad un attivista di volare da Bengasi

Di Ali Ahmed.

Secondo il quotidiano in lingua araba “al-Wasat”, giovedì l’agenzia di sicurezza interna di Bengasi avrebbe impedito all’attivista Khaled al-Sakran di viaggiare all’estero dall’aeroporto internazionale di Benina. L’attivista ha dichiarato ad “al-Wasat” di non essere a conoscenza delle ragioni o dell’esistenza di una procedura legale a suo carico.

L’attivista civile, Khaled Musa Al-Sakran, era stato arrestato lo scorso 2 gennaio ed era stato rilasciato 24 ore dalle autorità di sicurezza interna di Bengasi. E’ stato riportato che al-Sakran avrebbe partecipato ad un’iniziativa promossa da diversi giovani della regione orientale, sotto lo slogan “The National Peace Initiative”, con cui hanno chiesto di fermare la guerra nella capitale.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: