La testa di Medusa nell’antica città di Lebda

Di Libyan Eyes.

La testa è incisa in diversi posti tra le rovine della città di Lebda, in Libia, e chiunque visiti Lebda noterà la presenza di un gran numero di incisioni del capo leggendario in città. Stiamo parlando di Medusa che, secondo la mitologia greca, inizialmente era una bella ragazza, ma dopo aver fatto sesso con Poseidone, nel Tempio di Atene, un luogo di culto dove questo era proibito, scateno le ire di Atena che la trasformò in una donna mostruosa.

I suoi capelli divennero serpenti e tutti coloro che la guardavano negli occhi si trasformovano in pietra. Secondo la leggenda, Perseo fu in grado, con l’aiuto di Hermes, di eliminarla e decapitarla facendole guardare la sua stessa immagine riflessa nello scudo di Atena, alla quale dedicò la testa mozzata di Medusa, in segno di ringraziamento per avergli donato l’aegis, o egida. Dotato di uno scudo specchiante, sandali alati e una borsa speciale, Perseo insidiò Medusa nel sonno, le tagliò la testa e poi la usò come arma per trasformare i suoi nemici in pietra.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: