L’ultimo smacco di Serraj: non vengo a Roma

Di Redazione Speciale Libia.

L’agenzia AGI, citando fonti governative, afferma che il premier del Governo di Accordo Nazionale (GNA), Fayez al-Serraj, non andrà a Roma, rifiutando l’incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il premier del Governo sostenuto dalla Fratellanza Musulmana ha cambiato programma dopo aver appreso del ricevimento del feldmaresciallo Khalifa Haftar a Palazzo Chigi.

E’ interessante notare che la decisione fa seguito alla decisione del premier di non ricevere la missione europea a Tripoli guidata da Borrel che era prevista ieri. Il presidente del Parlamento europea, David Sassoli, che ha visto Serraj a Bruxelles ha chiesto al premier libico di annullare la sua richiesta di sostegno militare alla Turchia.

“Ho rinnovato l’appello al premier Fayez al-Serraj per uno stop immediato al conflitto militare che arreca soltanto lutti e sofferenze alla popolazione civile. La soluzione alla crisi non può essere militare ma passa solo attraverso un processo politico inclusivo di tutte le componenti del paese, sotto l’egida delle Nazioni Unite e senza alcuna ingerenza esterna”. Ha dichiarato Sassolo.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: