NOC approva la partecipazione di Total alle concessioni di Waha

Il consiglio di amministrazione della National Oil Corporation (NOC) ha annunciato. lunedì 10 dicembre a Misurata, l’approvazione da parte della NOC dell’acquisizione da parte di Total della partecipazione della Marathon Oil Libya Limited (MOLL) nelle concessioni Waha, che rappresentano il 16,33 percento delle concessioni.

Il presidente della NOC, Mustafa Sanalla, ha dichiarato che “quando Total ha annunciato l’acquisto della partecipazione di MOLL nelle concessioni di Waha per un prezzo di 450 milioni di dollari, NOC ha trattenuto la sua approvazione fino a quando non ha avuto l’opportunità di esaminare l’accordo in tutti i suoi aspetti, legale, contrattuale, finanziari e di investimento. Inoltre, NOC ha considerato la fattibilità della Corporation o di altre entità libiche che hanno acquisito quella partecipazione, rispetto a ciò che Total potrebbe apportare alle concessioni a livello tecnico e alle regioni adiacenti attraverso lo sviluppo sociale. NOC ha anche cercato le autorizzazioni governative necessarie per completare l’accordo”.

“Dopo negoziati positivi con Total, sono lieto di riferire che NOC approva questo accordo per due motivi principali – ha detto Sanalla aggiungendo che – in primo luogo, Total si è impegnata a investire 650 milioni di dollari nello sviluppo delle concessioni Waha e ad aumentare la produzione attraverso due progetti principali, North Gialo e NC 98. Ciò comporterà un aumento della produzione di 180.000 barili al giorno. In qualità di partner tecnico, Total offrirà la tecnologia e l’esperienza giusta per poter ottenere questi vantaggi. NOC pertanto ritiene che Total sia nella posizione migliore per acquisire la partecipazione di MOLL nelle concessioni Waha rispetto a qualsiasi altra opzione”.

Il processo di revisione ha dimostrato che, sebbene l’opzione di acquisire la partecipazione di MOLL da parte dello stato libico aumenterebbe apparentemente le entrate totali per la Libia, comporterebbe anche significativi obblighi finanziari per finanziare le operazioni, l’attuazione dello sviluppo e aumentare la produzione. L’imperativo di rendere disponibili i fondi nel tempo specificato avrebbe un impatto sull’utile netto e sul periodo di ammortamento, oltre a essere in conflitto con altre priorità del Governo libico e altre opportunità di investimento disponibili per NOC.

Secondo Sanalla, nessun partner locale dispone dei mezzi tecnici o finanziari per realizzare lo sviluppo delle concessioni e aumentare la produzione. L’investimento non si limita solo al valore di acquisto della partecipazione, ma anche alla fornitura di finanziamenti operativi e di sviluppo da parte dell’acquirente per attuare i piani a tale riguardo. “In secondo luogo – prosegue il presidente della compagnia libica – abbiamo ottenuto un bonus di 150 milioni di dollari da assegnare alla responsabilità sociale delle imprese, poiché crediamo nell’importanza di attuare progetti concreti. NOC supervisionerà direttamente l’implementazione di questi progetti in linea con i suoi criteri e valori di supporto della comunità. Total ha dimostrato buona fede e impegno reale accettando questa richiesta. Avrò ulteriori annunci in merito a tempo debito mentre svilupperemo i nostri piani per questi programmi e progetti”.

Sanalla ha inoltre spiegato che i fondi per la responsabilità sociale delle imprese, i programmi e i progetti di sviluppo sostenibile saranno pagati da Total come spese non rimborsabili in fasi relative allo sviluppo delle concessioni. All’inizio verranno pagati 70 milioni di dollari, 30 milioni di dollari dopo 21 giorni di produzione continua nel progetto “6 J Area” del Nord Gialo, altri 30 milioni di dollari dopo 21 giorni di produzione continua nel progetto NC98 e altri 20 milioni di dollari saranno pagati nei prossimi quattro anni. Ulteriori dettagli seguiranno dopo la firma di un accordo dettagliato entro tre mesi.

NOC (59,18%), Total (16,33%), ConocoPhillips (16,33%) e Hess (8,16%) detengono oggi congiuntamente le Concessioni Waha. La Waha Oil Company, un’entità posseduta al 100% da NOC, gestisce l’attività.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: