Pashaga ordina l’arresto dei responsabili dell’attacco alle istituzioni

Il ministro degli Interni libico Fathi Pashaga ha emanato l’ordine di costituire rapidamente un comitato investigativo per indagare sulle circostanze dell’attacco al quartier generale del Consiglio presidenziale e al Ministero delle Finanze, mercoledì 1mo dicembre, a Tripoli. Il ministro ha chiesto di assicurare alla giustizia tutti coloro di cui venga dimostrato il coinvolgimento in quello che definisce come incidente, assicurando di adottare le misure legali necessarie contro chi ha partecipato a questi atti illegali.

Il ministro Pashaga ha sottolineato inoltre che “qualsiasi gruppo armato pratichi il caos o minacci le istituzioni dello stato senza imporre la propria opinione o raggiungendo i propri interessi con la forza, rappresenta una minaccia alla sicurezza dello Stato pari al rischio di gruppi terroristici”, aggiungendo che “il ministero dell’Interno del Governo di Accordo Nazionale si occuperà fermamente di tutti coloro che cercano di pregiudicare la sicurezza e la stabilità della Nazione e dei cittadini”.

Pashaga ha rassicurato infine i cittadini sul fatto che tutte le agenzie di sicurezza svolgono pienamente i loro compiti assegnati e che il ministero ha provveduto ad “aumentare i massimi livelli di preparazione di sicurezza tra i dipendenti della Forza di intervento rapido nell’amministrazione per il supporto centrale”, secondo il piano stabilito per permettere ai cittadini di svolgere una vita normale in sicurezza. Fonti locali hanno riferito di nuovi disordini nei pressi del Ministero delle Finanze anche nella giornata di ieri, domenica 8 dicembre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: