Accordo Serraj-Turchia, Grecia chiede sostegno della NATO

Il Primo Ministro greco, Kyriakos Mitsotakis, ha dichiarato domenica che la Repubblica Ellenica avrebbe cercato il sostegno dalla NATO al prossimo vertice in programma questa settimana a Londra, dopo che la Turchia ha firmato un memorandum d’intesa con il Governo libico di Accordo Nazionale. “La NATO non può rimanere indifferente quando uno dei suoi membri viola il diritto internazionale e cerca di danneggiare un altro membro”, ha detto Mitsotakis.

Sabato il capo della Fratellanza Musulmana, il presidente turco Recep Tayyp Erdogan aveva affermato la sua determinazione ad applicare i due memorandum firmati ad Ankara mercoledì, che mirano a rafforzare la cooperazione militare e di sicurezza, nonché la sovranità sulle aree marittime al fine di proteggere i diritti dei due Paesi a livello internazionale.

In questo contesto, domenica il ministro degli Esteri greco, Nikos Dendias, ha incontrato il suo omologo egiziano, Sameh Shoukry, al Cairo, in una riunione d’emergenza per discutere della questione. I due hanno concordato che il memorandum tra il GNA ed Ankara è illegale e che deve essere rivisto l’intervento turco negli affari libici. I memorandum sono stati rigettati dal Parlamento libico e immediatamente condannati da Cipro, Grecia ed Egitto.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: