Aggiornamenti sulla guerra a Tripoli, due fotografi stranieri feriti

Il Ministero degli Affari Esteri del Governo di Accordo Nazionale (GNA), con base a Tripoli, ha rilasciato una nota che afferma il ferimento di due fotoreporter impegnati a coprire gli scontri a sud di Tripoli. Si tratta di Hamza Turki dell’AFP e Nasser Jibril del canale islamista al-Jazeera. Secondo la nota i due sarebbero stati feriti mentre si trovavano nell’asse di al-Tuwaisha a sud della capitale dove le milizie di Misurata allineate al GNA starebbero avanzando.

Hamza Turki era già stato ferito il mese scorso mentre si trovava nei pressi dell’aeroporto Internazionale. Il Ministero ha accusato il Libyan National Army (LNA), definito come l’aggressore, di prendere di mira giornalisti e foto -cine operatori durante gli scontri. Nei giorni scorsi gli contri sono proseguiti lungo Triq al-Matar, mentre l’LNA che resta in controllo del campo di Yarmouk e Qasr Bin Gashir, ha portato avanti una pesante offensiva ad Azizia, nell’area di Warshefana. A tal proposito il portavoce dell’LNA ha smentito l’abbattimento di un proprio aereo da parte delle forze allineate al GNA.

Fonti locali hanno confermato che l’LNA è stato in grado di circondare la città di Azizia, dalla fabbrica Harisa a nord a quella di Yajur a sud, mentre l’aeronautica orientale ha continuato a bombardare diversi siti all’interno della città, incluso il campo della quarta brigata. Il controllo di Azizia rappresenta la porta di accesso alla capitale Tripoli da sud, oltre ad essere il punto di collegamento tra la montagna occidentale, Gharyan e Nalut verso il basso, ma anche punto di accesso verso Zawia e Janzour attraverso il gate 27. Il controllo di Azizia implica inoltre la caduta della città di Gharian, riconquistata dal GNA, nonché la protezione di centri già sotto controllo dell’esercito nella fattispecie Esseiba, Souk Al-Sabt, Al-Hira e Qasr Bin Ghashir

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: