Il corpo parallelo ostacola gli stipendi della BMPC nella Libia orientale e centrale

Di NOC.

Brega Petroleum Marketing Company (BMPC) conferma che i suoi lavoratori nella Libia orientale e centrale non hanno ricevuto gli stipendi di settembre, dopo che il consiglio di amministrazione parallelo di recente creazione ha ostacolato il pagamento da Tripoli e le banche hanno rifiutato di riconoscere la legittimità delle istruzioni dell’organismo parallelo e hanno sequestrato il conto in banca.

Il presidente di BPMC, Imad Ben Koura, ha dichiarato: “Pagheremo il più presto possibile tutti gli stipendi dei dipendenti. Gli stipendi dei dipendenti in tutte le altre regioni della Libia sono già stati pagati senza ritardi. La scheda parallela ha impedito che i dettagli del destinatario del pagamento a settembre dei dipendenti delle regioni centrali e orientali fossero inviati alla direzione aziendale di Tripoli. Questo organismo illegittimo sta creando caos, causando sofferenza e interferendo con i mezzi di sussistenza dei nostri lavoratori dopo aver fallito nel sequestrare i principali saldi bancari dell’azienda. Garantisco ai lavoratori BPMC nelle regioni centro-orientali che stiamo facendo tutto il possibile per raggiungere una soluzione rapida”.

La missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia ha ribadito la scorsa settimana che la National Oil Corporation (NOC) con sede a Tripoli è l’unico ente legittimo autorizzato ad importare ed esportare petrolio greggio e prodotti petroliferi da e verso la Libia.

مستند جديد ٢٠١٩-١٠-٠٦ ١٤.٤٧.٤٧
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: