Ultimi sviluppi della battaglia a Tripoli, media: raid aereo a Gianzur

Di Ali Ahmed.

Dopo una notte di raid aerei e combattimenti, il 128 ° battaglione di fanteria del Libyan National Army (LNA) ha preso il controllo dell’area Al-Wadi in Al-Khalat Street, a Tripoli. La notizia è stata confermata da video che mostrano i militari dell’LNA girare tra gli edifici, noti come miscelatori, dopo la fuga delle milizie affiliate al Governo di Accordo Nazionale (GNA).

Come confermato dal portavoce della coalizione, nuovi raid aerei hanno preso di mira diversi depositi e magazzini di armi della Sirte Security e Protection Force, nella città costiera che ha dato i natali al colonnello Muammar Gheddafi. L’operazione dignità ha anche rivendicato una serie di offensive aeree a Tajoura, alle porte della capitale, mentre le pagine dei gruppi armati del GNA denunciavano bombardamenti dell’aviazione libica, o dei suoi sostenitori stranieri, al campo Hamza. L’LNA, ad ogni modo, mantiene la superiorità aerea come dimostrano alcuni video pubblicati dal 128° battaglione, che mostrano una serie di operazioni ad alta precisione.

Tecnologia droni dell’LNA, video 128°battaglione

L’esercito, sotto il comando del maresciallo Khalifa Haftar, ha affermato in mattinata di aver preso il controllo dell’area Ouled Tales, nei pressi di Azizia, distretto di Warshefana, mentre i combattimenti proseguono incessantemente su tutti gli assi. Media filo-islamisti hanno diffuso meno di un’ora fa le immagini dei danni di un raid aereo nei pressi del circolo equestre di Gianzur, dove un anziano e tre bambini sarebbero rimasti feriti. Al momento non si conoscono ancora ulteriori dettagli, ne le responsabilità dell’incidente.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: