Ministro Salute denuncia la corruzione dell’ambasciata di Libia a Londra

Il ministro della Sanità del Governo ad Interim con base nell’Est del Paese, Fatima al-Hamroush, ha denunciato venerdì quella che definisce una “significativa corruzione finanziaria presso l’ambasciata libica a Londra”. La sede diplomatica libica nel Regno Unito avrebbe speso 74 milioni di sterline in un periodo di quattro anni, tra il 2011 e il 2015, senza fornire dei giustificativi chiari. Hamroush ha aggiunto, in un post sulla sua pagina Facebook, che l’ufficio sanitario in Irlanda ha speso tre o tre milioni e mezzo di dollari nello stesso periodo, per curare circa 350 pazienti per un budget totale di 10 milioni solo per il trattamento.

Hamroush ha affermato che l’ambasciata ha assunto il resto del bilancio dell’ufficio sanitario in Irlanda e ha chiuso l’ufficio sospendendo il lavoro del proprio personale e gli stipendi senza base legale, nonostante l’erogazione di tutti gli importi del conto dell’ambasciata. La ministra si è detta sorpresa dal fatto che nessuno nell’ambasciata fosse stato indagato o perseguito per questa corruzione, nonostante la presenza di tutti i documenti ed evidenze, a disposizione del ministero degli Esteri e dell’Ufficio di Audit.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: