La Camera dei Rappresentanti classifica i fratelli come terroristi

Di Vanessa Tomassini.

Bengasi, 14 maggio 2019 – La Camera dei Rappresentanti, il parlamento libico con sede a Tobruk, durante la seduta di lunedì ha deciso di classificare la Fratellanza Musulmana come movimento terroristico, seguendo l’esempio di Bahrain, Egitto, Russia, Siria, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Tagikistan e Uzbekistan, che già da tempo li hanno dichiarati fuori legge. I parlamentari hanno denunciato il sostegno dei Fratelli Musulmani alle milizie e ai criminali attualmente schierati contro il Libyan National Army, la coalizione di battaglioni sotto l’egida del maresciallo Khalifa Haftar, ed hanno annunciato la creazione di una commissione che documenterà la malagestione delle risorse libiche da parte del Consiglio presidenziale del Governo di Accordo Nazionale, rappresentato da Fayez al-Serraj. La documentazione raccolta, insieme alle evidenze dell’impiego di mercenari e criminali internazionali, verrà presentata alle Nazioni Unite affinchè la comunità internazionale ritiri il suo sostegno al Governo nella capitale.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: