Forti piogge mettono in ginocchio Bengasi

Da giorni piogge intense hanno messo in ginocchio la seconda città più importante della Libia, Bengasi. Diverse famiglie della zona di Benina sono state costrette ad abbandonare le proprie case, allagato anche l’areoporto e le strade nei pressi dell’ospedale generale Al-Hawari. Dopo una pausa di qualche giorno, dove gli acquazzoni avevano trascinato via la spazzatura, nelle ultime 48 ore il livello dell’acqua piovana è tornato a salire paralizzando le strade di Sidi Frad, Bouhadi, verso al-Jaridah. La protezione civile, gli scout e la Libyan Red Crescent stanno lavorando ininterrottamente per cercare di soccorrere i cittadini rimasti intrappolati, in coordinamento con l’UNHCR. Il Ministero dell’Interno ha ricordato i numeri di emergenza (0913570342 – 0922353212), mentre gli uffici governativi rimarrano chiusi mercoledì e giovedì.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: